it-ITen-US
TOSSE GRASSA

La tosse, seppure vista come un fastidio, è in realtà un grandissimo aiuto per il corpo. Si tratta infatti di un vero e proprio meccanismo di autodifesa, attraverso il quale l'organismo cerca di espellere dalle vie respiratorie agenti irritanti o infettivi, che vengono intrappolati dal catarro, una mucosa difensiva secreta dagli organi dell'apparato respiratorio.

Perché l'aria di mare e di montagna fa bene all'apparato respiratorio?

Perché l'aria di mare e di montagna fa bene all'apparato respiratorio?

Gli studi scientifici confermano che le malattie respiratorie sono in costante aumento, anche nelle fasce più giovani della popolazione. Sul banco degli imputati ci sono ovviamente l'inquinamento, dovuto alle emissioni industriali e dei mezzi a motore, e l'innalzamento esponenziale delle temperature e dei tassi di umidità, causato dai cambiamenti climatici in atto. Smog, gas di scarico e condizioni atmosferiche sfavorevoli possono giocare un brutto scherzo alle vie aeree, sempre più provate e malmesse (una ricerca statunitense, ad esempio, ha confermato che respirare aria inquinata provoca gli stessi danni che fumare un pacchetto di sigarette al giorno).

Per questo motivo è doveroso concedere un po' di tregua all'apparato respiratorio, magari scegliendo un soggiorno terapeutico in un luogo incontaminato. Tra tutti, la montagna ricopre un ruolo di primo piano. Qui l'aria è più pura, i tassi di inquinamento sono inferiori dell'80% rispetto a quelli delle grandi città, l'umidità è ridotta e i pollini e gli acari sono assenti in alta quota.

In particolare, chi soffre di bronchite, anche cronica, dovrebbe preferire la bassa montagna o le zone collinari: l'umidità presente e l'alta produzione di ossigeno durante il giorno migliorano la sintomatologia di questa patologia. Chi è allergico ai pollini, invece, dovrebbe recarsi in montagna tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno, in modo da evitare il culmine della fioritura delle piante, cioè la tarda primavera e la prima parte del periodo estivo. I luoghi di montagna tra i 1000 e i 1500 metri, magari anche fitti di vegetazione, sono ideali per coloro che soffrono di asma bronchiale e asma allergico perché qui l'infiammazione polmonare tende a ridursi e gli allergeni, come pollini e acari, non sopravvivono oltre le medie altitudini.

Oltre a quella di montagna, anche l'aria di mare è un vero toccasana per l'apparato respiratorio. Contiene iodio, sodio, potassio, magnesio e altri sali minerali che agiscono da veri e propri mucolitici e antinfiammatori sulle vie aeree. Il fatto, poi, che nelle località marine ci siano livelli inferiori di polveri sottili e di ozono rispetto ai centri urbani i benefici per naso, bronchi e polmoni sono presto detti.

Il clima marino è particolarmente vantaggioso per chi soffre di una malattia allergica o di sinusite, anche cronica. Le sostanze che dal mare si sprigionano nell'aria sotto forma di aerosol sono determinanti nell'attenuare l'infiammazione tipica di queste due patologie.

Theme picker

Il tuo
Fluimucil
Puoi trovare il prodotto Fluimucil adatto a te.
Fattori di rischio
  • Fumo
  • Sbalzi di temperatura
  • Luoghi affollati (in cui l'infezione si diffonde rapidamente)
Consigli Utili per il trattamento
Non sedare il riflesso della tosse.

Fluidificare il catarro per una migliore espettorazione

Nota: vi rendiamo attenti sul fatto che state per lasciare il sito www.fluimucil.ch. Zambon Svizzera SA non ha alcuna influenza sui contenuti e sul concetto delle pagine linkate e declina quindi ogni responsabilità.

continua