it-ITen-US
IL RAFFREDDORE COMUNE

Il raffreddore comune, o rinite virale, è la malattia più diffusa al mondo; ogni anno, un miliardo di persone ha a che fare con i fastidi e i malesseri tipici di questa infezione, che può avere molteplici cause.

Perché è fondamentale l'idratazione nella lotta contro le allergie stagionali?

Perché è fondamentale l'idratazione nella lotta contro le allergie stagionali?

L'idratazione ha un ruolo fondamentale per il nostro benessere. Questo è ormai un dato acquisito; non c'è condizione o malattia che non trovi giovamento da una corretta assunzione di acqua. Non fanno eccezione neanche le allergie stagionali, perché bere poco favorisce la produzione di istamina, aumentando così l'insorgere di reazioni allergiche. 

L'istamina è prodotta dal nostro corpo quando entriamo in contatto ravvicinato con molecole verso le quali siamo particolarmente sensibili. Possono essere piante, acari o alimenti. Se i livelli di istamina diventano molto alti, ecco che scatta la reazione allergica. A tenere a bada l'istamina ci pensa un enzima, la diaminossidasi o Dao, che si trova nell'intestino e ne evita l'assimilazione. Quando però la Dao non funziona bene, si può diventare allergici con sintomi come le dermatiti, ma anche vertigini, tachicardia e difficoltà respiratorie. 

Quando siamo disidratati perché abbiamo bevuto poca acqua il nostro corpo produce più istamina, mettendo chi soffre già di allergie in grande pericolo. Questo vale ancora di più per i bambini che soffrono di asma. Com'è noto quando sono piccoli non percepiscono ancora chiaramente lo stimolo della sete. Quindi vanno invogliati a bere spesso, soprattutto ora che stiamo andando incontro alla stagione calda. Tra l'altro restare idratati aiuta ad espellere le sostanze estranee, compresi gli allergeni che circolano nel nostro corpo. 

Ma quanta acqua bere? In realtà non è semplicissimo rispondere a questa domanda, anche se la convinzione comune vuole che si abbia bisogno di almeno due litri di acqua al giorno. Teniamo conto però che questo dato non può valere per tutti. C'è ad esempio chi fa più attività fisica di altri. In questo caso il nostro corpo necessiterà di più di due litri di acqua al giorno. Ci sono poi persone che sudano molto, chi invece non suda per niente. Inoltre l'acqua è contenuta in grande quantità anche nella frutta e verdura. Di conseguenza nell'importo totale di bicchieri che dobbiamo bere dobbiamo tenerne conto. 

In linea generale possiamo comunque dire che la necessità di bere cresce con l'età. Se i bambini tra l'1 e i 6 anni devono bere tra i 1.200 millilitri e i 1.400 millilitri al giorno, fino ai 10 anni dovranno salire a quasi due litri, fino ad arrivare ai due litri e mezzo per gli uomini adulti e a due litri per le donne. Se si è incinta, occorre aggiungere ogni giorno 300 millilitri di acqua, mentre durante l'allattamento bisogna arrivare a un totale di 2.700 millilitri ogni giorno.

Theme picker

Il tuo
Fluimucil
Puoi trovare il prodotto Fluimucil adatto a te.
Fattori di rischio
  • Stress
  • Contatto con individui raffreddati
  • Sbalzi termici
  • Ambienti affollati e poco areati (favoriscono l'infezione)
Consigli Utili per il trattamento
Liberare le vie aeree dal muco in eccesso

Riposare per accelerare il recupero

Nota: vi rendiamo attenti sul fatto che state per lasciare il sito www.fluimucil.ch. Zambon Svizzera SA non ha alcuna influenza sui contenuti e sul concetto delle pagine linkate e declina quindi ogni responsabilità.

continua