it-ITen-US
L'INFLUENZA

Ogni anno milioni di persone nel mondo si ammalano di influenza, una malattia virale nota all'uomo fin da oltre 2000 anni fa, ma le cui modalità di trasmissione e di contrasto sono state studiate solo a partire dagli ultimi 200 anni.

PASSA CON IL MOUSE SOPRA L'IMMAGINE E SCOPRI DI PIÙ SULL'INFLUENZA

CLICCA SUI PALLINI ROSSI E SCOPRI DI PIÙ SULL'INFLUENZA

I virus che causano l'influenza sono diversi e possono colpire diverse zone: nella maggior parte dei casi, le VIE AEREE sono la parte interessata dall'INFEZIONE.
Tra i sintomi, oltre alla febbre e ai fastidi respiratori, ci sono anche i DOLORI MUSCOLARI E ARTICOLARI, dovuti al rilascio, da parte del corpo, di sostanze per contrastare l'infezione.
Fluimucil Influenza e Raffreddore, oltre ad ABBASSARE LA FEBBRE, ALLEVIA I DOLORI e decongestiona i tessuti infiammati delle vie aeree. In questo modo il recupero dall'influenza può essere più veloce.
L'influenza è un'infezione sistemica di diversi apparati (prevalentemente quello respiratorio, anche se in alcuni casi sono presenti sintomi gastrointestinali e osteomuscolari), dovuta all'azione di una famiglia di virus, gli Orthomyxovirus, composta da numerosi virus in costante mutazione.
Nei segmenti di popolazione più vulnerabili (bambini sotto i 2 anni e anziani oltre i 70) o nel caso di ceppi particolarmente virulenti come quello che colpì il mondo nel 1918, possono insorgere complicazioni dovute a infezioni batteriche secondarie che possono portare addirittura alla morte; in condizioni normali, però, il corretto trattamento dei sintomi e, laddove necessario, la vaccinazione o il ricorso agli antibiotici contro le infezioni secondarie, permettono un normale decorso della malattia nel giro di una settimana circa.

In una persona altrimenti sana, il trattamento dell'influenza si basa sulla cura dei sintomi per alleviare il disagio, la congestione respiratoria e i dolori; ad esempio, il paracetamolo contenuto in Fluimucil Influenza e Raffreddore abbassa la temperatura corporea, oltre ad avere un'azione analgesica, procurando sollievo dal mal di testa e dai dolori a ossa e muscoli, mentre la pseudoefedrina cloridrato aiuta a decongestionare le mucose nasali infiammate dall'influenza.

In aggiunta alla terapia farmacologica con Fluimucil Influenza e Raffreddore, alcuni rimedi naturali, come l'assunzione di infusi a base di zenzero, oli essenziali di eucalipto e timo, o miele, possono contribuire ad alleviare i sintomi influenzali; inoltre, per garantire un decorso sereno e un'espulsione del catarro completa e rapida, si consiglia riposo assoluto e un'adeguata idratazione per reintegrare i liquidi persi.
Il tuo
Fluimucil
Puoi trovare il prodotto Fluimucil adatto a te.
Fattori di rischio
  • Stretto contatto con soggetti infetti
  • Ambienti affollati e poco arieggiati
  • Stress
  • Ridotte difese immunitarie
Consigli Utili per il trattamento
Trattare i sintomi per alleviare i disagi

Ricorrere alla vaccinazione se si appartiene alle categorie vulnerabili (anziani, bambini, malati cronici)

Dal momento che l'influenza è una malattia virale, non assumere antibiotici se non in caso di complicazione batterica

Come curare l’influenza col riposo

Come curare l’influenza col riposo

Quando si è debilitati a causa di un malanno come l’influenza, una condizione ideale per un recupero rapido e completo sarebbe un periodo di riposo assoluto; tuttavia, è consuetudine diffusa evitare quanto possibile il riposo e curarsi per sostenere meglio i frenetici ritmi di vita contemporanei.

Si tratta di una scelta comprensibile, e legata al fatto di vivere in una società che non permette momenti di pausa, ma da un punto di vista prettamente medico non c’è niente di più sbagliato, se non si vuole che i disagi dovuti alla patologia si trascinino nel tempo.

In effetti, il riposo è una condizione di fondamentale importanza per la guarigione da qualsiasi patologia. La risposta immunitaria, come ogni altro processo dell’organsmo, ha bisogno di un dispendio energetico non indifferente; per recuperare a pieno dai malanni è dunque necessario destinare una parte delle proprie risorse energetiche e metaboliche alla lotta contro gli agenti patogeni. Per evitare dunque che questo processo si traduca in un’eccessiva sollecitazione del corpo, con conseguente indebolimento delle difese immunitarie che presta il fianco a ricadute e altre patologie, sarebbe saggio minimizzare gli sforzi in attesa di stare meglio.

Le ricerche recenti corroborano questa tesi: secondo uno studio dell’Università di Washington, durante il riposo il cervello produce una particolare proteina che aiuta ad attivare i fisiologici processi infiammatori agendo sul ritmo sonno-veglia, portando la tipica sensazione di spossatezza dell’influenza ma garantendo contemporaneamente un rinforzo delle difese dell’organismo.

La guarigione dalle malattie come l’influenza, dunque, passa da un periodo di inattività per permettere una miglior risposta immunitaria. La ricerca contemporanea, dunque, conferma il senso comune: il riposo è tra le migliori “medicine” per un pronto recupero, ed è meglio fermarsi un po’ per poi ripartire di slancio, invece di non fermarsi, ma “arrancare”.

Theme picker


Nota: vi rendiamo attenti sul fatto che state per lasciare il sito www.fluimucil.ch. Zambon Svizzera SA non ha alcuna influenza sui contenuti e sul concetto delle pagine linkate e declina quindi ogni responsabilità.

continua