it-ITen-US
IL RAFFREDDORE COMUNE

Il raffreddore comune, o rinite virale, è la malattia più diffusa al mondo; ogni anno, un miliardo di persone ha a che fare con i fastidi e i malesseri tipici di questa infezione, che può avere molteplici cause.

Che differenza c'è tra la rinite acuta e quella allergica?

Che differenza c'è tra la rinite acuta e quella allergica?

Semplice raffreddore o allergia? È questo che ci chiediamo alla comparsa di starnuti e naso che cola nella stagione primaverile. In entrambi i casi si potrebbe trattare di rinite, cioè di un processo patologico della mucosa delle cavità nasali. Ma se per raffreddore si intende una rinite infettiva su base virale, che passa nel giro di qualche giorno, con l'allergia si parla invece di rinite cronica, o allergica.

La rinite infettiva è dovuta a varietà di virus respiratori, come il rinovirus, che si trasmettono per contagio attraverso le gocce di saliva. Non c’è una terapia specifica per la cura del raffreddore comune: in genere si tratta con paracetamolo e decongestionanti nasali e il disturbo si risolve nel giro di qualche giorno.

La rinite allergica è causata invece da allergeni prevalentemente inalatori, che scatenano una reazione infiammatoria a livello della mucosa nasale. In alcuni casi possono infiammare anche le congiuntive e i bronchi. Da qui l’associazione frequente con patologie bronchiali come l’asma. A seconda dell’allergene che la scatena, la rinite allergica può essere:

  1. intermittente (pollini, graminacee) e si manifesta con sintomi che durano meno di quattro giorni a settimana o meno di quattro settimane, 
  2. persistente (acari della polvere, insetti, peli di animali) e insorge con sintomi che durano più di quattro giorni a settimana e per almeno quattro settimane. 

Il 50% delle riniti che colpisce la popolazione è allergica.


Una rinite intermittente ma lieve si può curare allontanandosi dall’allergene che scatena i sintomi e una terapia con antistaminici e decongestionanti nasali per qualche giorno. Forme più moderate-gravi dell’intermittente e le riniti persistenti vanno invece trattate con una terapia sintomatica locale con corticosteroidi nasali ed immunoterapia specifica (vaccino). 

Theme picker

Il tuo
Fluimucil
Puoi trovare il prodotto Fluimucil adatto a te.
Fattori di rischio
  • Stress
  • Contatto con individui raffreddati
  • Sbalzi termici
  • Ambienti affollati e poco areati (favoriscono l'infezione)
Consigli Utili per il trattamento
Liberare le vie aeree dal muco in eccesso

Riposare per accelerare il recupero

Nota: vi rendiamo attenti sul fatto che state per lasciare il sito www.fluimucil.ch. Zambon Svizzera SA non ha alcuna influenza sui contenuti e sul concetto delle pagine linkate e declina quindi ogni responsabilità.

continua