it-ITen-US
IL RAFFREDDORE COMUNE

Il raffreddore comune, o rinite virale, è la malattia più diffusa al mondo; ogni anno, un miliardo di persone ha a che fare con i fastidi e i malesseri tipici di questa infezione, che può avere molteplici cause.

I consigli per evitare il contatto con i pollini

I consigli per evitare il contatto con i pollini

Dietro al termine “primavera” si nasconde, per il 40% degli italiani, l'incubo delle allergie. Nei mesi di aprile, maggio e giugno, con la fioritura di graminacee, parietaria e betulacee, i pollini tornano a infastidire la popolazione. Questi allergeni invisibili sono in grado di scatenare una reazione anomala del sistema immunitario, che innesca a sua volta una reazione infiammatoria caratterizzata da rinite, starnuti a salve, ostruzione o ipersecrezione nasale, congiuntivite e attacchi di asma. In questi casi, oltre a seguire la terapia farmacologica prescritta dallo specialista, bisogna cercare di evitare quanto più possibile il contatto con i pollini.

Prima di fare una passeggiata in un parco o di prendere il sole in giardino, sarebbe sempre meglio consultare i bollettini relativi alla concentrazione di pollini presenti nell'aria, per evitare di andare incontro a quella fastidiosa sintomatologia. In ogni caso, chi soffre di allergie stagionali di seria entità dovrebbe rinunciare a gite e camminate in mezzo alla natura durante il periodo di fioritura. Attenzione, poi, ai temporali: la pioggia facilita la liberazione degli allergeni dei pollini. Pertanto sarebbe meglio non farsi trovare all'aperto durante l'inizio di un acquazzone. Il consiglio, comunque, è quello di uscire nelle ore meno calde della giornata, durante le quali la qualità dell'aria è leggermente migliore e la concentrazione di pollini diminuisce.

Tutti gli specialisti concordano, poi, su un punto: bisogna arieggiare i locali della propria abitazione. Al mattino presto o alla sera tardi il cambio dell'aria, soprattutto nella camera da letto, è d'obbligo. Al contrario, bisognerebbe tenere chiuse le finestre nelle ore più calde della giornata, quando la concentrazione di pollini è superiore.

Chi soffre di allergia stagionale, con manifestazioni ricorrenti agli occhi, dovrebbe sempre indossare degli occhiali da sole, utili soprattutto nelle giornate ventose o se ci si sposta in bicicletta. Durante i viaggi in auto, invece, bisognerebbe cercare di tenere i finestrini chiusi, preferendo una refrigerazione da condizionatore, che deve essere munito di filtro antipolline.

Infine, l'igiene personale. Le cavità nasali, che trattengono i pollini, devono essere costantemente deterse: per farlo, si possono utilizzare soluzioni fisiologiche pensate proprio per i lavaggi di questo tipo. Bisogna poi pettinare e lavare i capelli frequentemente e pulire ciglia e sopracciglia, dove si depositano gli allergeni nel corso della giornata.

Theme picker

Il tuo
Fluimucil
Puoi trovare il prodotto Fluimucil adatto a te.
Fattori di rischio
  • Stress
  • Contatto con individui raffreddati
  • Sbalzi termici
  • Ambienti affollati e poco areati (favoriscono l'infezione)
Consigli Utili per il trattamento
Liberare le vie aeree dal muco in eccesso

Riposare per accelerare il recupero

Nota: vi rendiamo attenti sul fatto che state per lasciare il sito www.fluimucil.ch. Zambon Svizzera SA non ha alcuna influenza sui contenuti e sul concetto delle pagine linkate e declina quindi ogni responsabilità.

continua