it-ITen-US
L'INFLUENZA

Ogni anno milioni di persone nel mondo si ammalano di influenza, una malattia virale nota all'uomo fin da oltre 2000 anni fa, ma le cui modalità di trasmissione e di contrasto sono state studiate solo a partire dagli ultimi 200 anni.

PASSA CON IL MOUSE SOPRA L'IMMAGINE E SCOPRI DI PIÙ SULL'INFLUENZA

CLICCA SUI PALLINI ROSSI E SCOPRI DI PIÙ SULL'INFLUENZA

I virus che causano l'influenza sono diversi e possono colpire diverse zone: nella maggior parte dei casi, le VIE AEREE sono la parte interessata dall'INFEZIONE.
Tra i sintomi, oltre alla febbre e ai fastidi respiratori, ci sono anche i DOLORI MUSCOLARI E ARTICOLARI, dovuti al rilascio, da parte del corpo, di sostanze per contrastare l'infezione.
Fluimucil Influenza e Raffreddore, oltre ad ABBASSARE LA FEBBRE, ALLEVIA I DOLORI e decongestiona i tessuti infiammati delle vie aeree. In questo modo il recupero dall'influenza può essere più veloce.
L'influenza è un'infezione sistemica di diversi apparati (prevalentemente quello respiratorio, anche se in alcuni casi sono presenti sintomi gastrointestinali e osteomuscolari), dovuta all'azione di una famiglia di virus, gli Orthomyxovirus, composta da numerosi virus in costante mutazione.
Nei segmenti di popolazione più vulnerabili (bambini sotto i 2 anni e anziani oltre i 70) o nel caso di ceppi particolarmente virulenti come quello che colpì il mondo nel 1918, possono insorgere complicazioni dovute a infezioni batteriche secondarie che possono portare addirittura alla morte; in condizioni normali, però, il corretto trattamento dei sintomi e, laddove necessario, la vaccinazione o il ricorso agli antibiotici contro le infezioni secondarie, permettono un normale decorso della malattia nel giro di una settimana circa.

In una persona altrimenti sana, il trattamento dell'influenza si basa sulla cura dei sintomi per alleviare il disagio, la congestione respiratoria e i dolori; ad esempio, il paracetamolo contenuto in Fluimucil Influenza e Raffreddore abbassa la temperatura corporea, oltre ad avere un'azione analgesica, procurando sollievo dal mal di testa e dai dolori a ossa e muscoli, mentre la pseudoefedrina cloridrato aiuta a decongestionare le mucose nasali infiammate dall'influenza.

In aggiunta alla terapia farmacologica con Fluimucil Influenza e Raffreddore, alcuni rimedi naturali, come l'assunzione di infusi a base di zenzero, oli essenziali di eucalipto e timo, o miele, possono contribuire ad alleviare i sintomi influenzali; inoltre, per garantire un decorso sereno e un'espulsione del catarro completa e rapida, si consiglia riposo assoluto e un'adeguata idratazione per reintegrare i liquidi persi.
Il tuo
Fluimucil
Puoi trovare il prodotto Fluimucil adatto a te.
Fattori di rischio
  • Stretto contatto con soggetti infetti
  • Ambienti affollati e poco arieggiati
  • Stress
  • Ridotte difese immunitarie
Consigli Utili per il trattamento
Trattare i sintomi per alleviare i disagi

Ricorrere alla vaccinazione se si appartiene alle categorie vulnerabili (anziani, bambini, malati cronici)

Dal momento che l'influenza è una malattia virale, non assumere antibiotici se non in caso di complicazione batterica

Vitamina C: perché è importante?

Vitamina C: perché è importante?

Lʼassociazione tra la vitamina C e la salute delle vie respiratorie è uno degli assunti più naturali per il pubblico generale. Tutti sanno che la vitamina C fa bene e che va assunta in grandi quantità quando si ha la febbre, il raffreddore o lʼinfluenza. Quello che forse non tutti sanno è il motivo dellʼelevata importanza di questa vitamina.

I motivi in realtà sono molteplici: la vitamina C aiuta infatti lʼorganismo sotto diversi punti di vista.
Innanzitutto contribuisce alla sintesi del collagene, una proteina di vitale importanza per la salute dei tessuti connettivi (pelle, cartilagini, vasi sanguigni, etc): la scoperta della vitamina C, e il suo nome scientifico, sono dovute proprio a questo.

Durante lʼepoca delle grandi esplorazioni per mare, i marinai sviluppavano una malattia chiamata scorbuto e caratterizzata da debolezza dei tessuti connettivi; ci si rese conto che il modo migliore per contrastarla era di inserire limoni e arance nella dieta dei marinai a base di cibo a lunga conservazione, e a cavallo tra Diciannovesimo e Ventesimo secolo venne scoperta, negli agrumi, una sostanza che aiutava a sintetizzare il collagene e combattere lo scorbuto: era la vitamina C, chiamata anche acido ascorbico, cioè “antiscorbuto”.

Altre azioni benefiche per lʼorganismo svolte dalla vitamina C sono lʼopera di contrasto dei radicali liberi, responsabili dellʼinvecchiamento e del deterioramento delle cellule, e il miglioramento nellʼassorbimento del ferro contenuto negli alimenti.

Infine, ed è questa lʼazione che interessa più da vicino lʼapparato respiratorio, la vitamina C rafforza sensibilmente le difese immunitarie, gestendo il rilascio e lʼespulsione dellʼistamina che media la risposta infiammatoria, stimolando la produzione di interferoni (proteine antivirali) e aiutando a sintetizzare alcune classi di anticorpi.

Per tutti questi importantissimi motivi, il consumo di cibi ricchi di vitamina C, come ad esempio agrumi, fragole, peperoni, kiwi, cavoli e spinaci, è un modo semplice e gustoso per mantenere la salute dellʼapparato respiratorio, ma più in genere dellʼintero organismo.

Theme picker


Nota: vi rendiamo attenti sul fatto che state per lasciare il sito www.fluimucil.ch. Zambon Svizzera SA non ha alcuna influenza sui contenuti e sul concetto delle pagine linkate e declina quindi ogni responsabilità.

continua