it-ITen-US
L'INFLUENZA

Ogni anno milioni di persone nel mondo si ammalano di influenza, una malattia virale nota all'uomo fin da oltre 2000 anni fa, ma le cui modalità di trasmissione e di contrasto sono state studiate solo a partire dagli ultimi 200 anni.

PASSA CON IL MOUSE SOPRA L'IMMAGINE E SCOPRI DI PIÙ SULL'INFLUENZA

CLICCA SUI PALLINI ROSSI E SCOPRI DI PIÙ SULL'INFLUENZA

I virus che causano l'influenza sono diversi e possono colpire diverse zone: nella maggior parte dei casi, le VIE AEREE sono la parte interessata dall'INFEZIONE.
Tra i sintomi, oltre alla febbre e ai fastidi respiratori, ci sono anche i DOLORI MUSCOLARI E ARTICOLARI, dovuti al rilascio, da parte del corpo, di sostanze per contrastare l'infezione.
Fluimucil Influenza e Raffreddore, oltre ad ABBASSARE LA FEBBRE, ALLEVIA I DOLORI e decongestiona i tessuti infiammati delle vie aeree. In questo modo il recupero dall'influenza può essere più veloce.
L'influenza è un'infezione sistemica di diversi apparati (prevalentemente quello respiratorio, anche se in alcuni casi sono presenti sintomi gastrointestinali e osteomuscolari), dovuta all'azione di una famiglia di virus, gli Orthomyxovirus, composta da numerosi virus in costante mutazione.
Nei segmenti di popolazione più vulnerabili (bambini sotto i 2 anni e anziani oltre i 70) o nel caso di ceppi particolarmente virulenti come quello che colpì il mondo nel 1918, possono insorgere complicazioni dovute a infezioni batteriche secondarie che possono portare addirittura alla morte; in condizioni normali, però, il corretto trattamento dei sintomi e, laddove necessario, la vaccinazione o il ricorso agli antibiotici contro le infezioni secondarie, permettono un normale decorso della malattia nel giro di una settimana circa.

In una persona altrimenti sana, il trattamento dell'influenza si basa sulla cura dei sintomi per alleviare il disagio, la congestione respiratoria e i dolori; ad esempio, il paracetamolo contenuto in Fluimucil Influenza e Raffreddore abbassa la temperatura corporea, oltre ad avere un'azione analgesica, procurando sollievo dal mal di testa e dai dolori a ossa e muscoli, mentre la pseudoefedrina cloridrato aiuta a decongestionare le mucose nasali infiammate dall'influenza.

In aggiunta alla terapia farmacologica con Fluimucil Influenza e Raffreddore, alcuni rimedi naturali, come l'assunzione di infusi a base di zenzero, oli essenziali di eucalipto e timo, o miele, possono contribuire ad alleviare i sintomi influenzali; inoltre, per garantire un decorso sereno e un'espulsione del catarro completa e rapida, si consiglia riposo assoluto e un'adeguata idratazione per reintegrare i liquidi persi.
Il tuo
Fluimucil
Puoi trovare il prodotto Fluimucil adatto a te.
Fattori di rischio
  • Stretto contatto con soggetti infetti
  • Ambienti affollati e poco arieggiati
  • Stress
  • Ridotte difese immunitarie
Consigli Utili per il trattamento
Trattare i sintomi per alleviare i disagi

Ricorrere alla vaccinazione se si appartiene alle categorie vulnerabili (anziani, bambini, malati cronici)

Dal momento che l'influenza è una malattia virale, non assumere antibiotici se non in caso di complicazione batterica

Perché lo stress riduce le difese immunitarie e come evitarlo

Perché lo stress riduce le difese immunitarie e come evitarlo

Tra i più grandi disagi derivanti dallo stile di vita contemporaneo è impossibile non annoverare lo stress, ovvero l’insieme di sintomi psicofisici di sofferenza legati alle innumerevoli sollecitazioni tipiche della frenesia della società globalizzata.

Solitamente, lo stress si manifesta sotto forma di uno stato di prostrazione mentale ed emotiva, caratterizzato da sensazioni di oppressione e spossatezza, intervallate da accessi d’ansia e nervosismo in risposta agli enormi sforzi cognitivi richiesti da routine quotidiane molto ripetitive. Tuttavia, lo stress influisce anche sul benessere fisico, causando tensioni muscolo-scheletriche, con relativi dolori acuti o cronici, e soprattutto una decisa diminuzione della reattività delle difese immunitarie, fenomeno che può dar luogo a maggiori rischi di infezione e dunque patologie.

Come mai lo stress aggredisce le difese immunitarie? La risposta è da cercarsi nella gestione delle energie. Sostenere le tremende sollecitazioni implica un notevole dispendio di energie, “risucchiate” dal lavorio eccessivo del sistema nervoso e dei muscoli costantemente in tensione. Poiché le risorse interne del corpo umano non sono infinite, tale stato porta a una riduzione delle energie dedicate al mantenimento delle difese immunitarie, che vengono dunque quasi annullate dallo stress lasciando così la porta aperta agli agenti patogeni.

Come evitare che ciò avvenga? È necessario diminuire i livelli di stress, cercando di ridurre i ritmi e prendendosi periodi di pausa, anche brevi, nei quali “staccare la spina” allontanandosi dalla frenesia della vita quotidiana e dedicarsi a sé stessi per riacquisire l’equilibrio della mente e la salute del corpo. In questo modo, le difese immunitarie potranno rinvigorirsi e continuare a svolgere il loro fondamentale ruolo di sentinella contro le infezioni.

Theme picker


Nota: vi rendiamo attenti sul fatto che state per lasciare il sito www.fluimucil.ch. Zambon Svizzera SA non ha alcuna influenza sui contenuti e sul concetto delle pagine linkate e declina quindi ogni responsabilità.

continua