it-ITen-US
L'INFLUENZA

Ogni anno milioni di persone nel mondo si ammalano di influenza, una malattia virale nota all'uomo fin da oltre 2000 anni fa, ma le cui modalità di trasmissione e di contrasto sono state studiate solo a partire dagli ultimi 200 anni.

PASSA CON IL MOUSE SOPRA L'IMMAGINE E SCOPRI DI PIÙ SULL'INFLUENZA

CLICCA SUI PALLINI ROSSI E SCOPRI DI PIÙ SULL'INFLUENZA

I virus che causano l'influenza sono diversi e possono colpire diverse zone: nella maggior parte dei casi, le VIE AEREE sono la parte interessata dall'INFEZIONE.
Tra i sintomi, oltre alla febbre e ai fastidi respiratori, ci sono anche i DOLORI MUSCOLARI E ARTICOLARI, dovuti al rilascio, da parte del corpo, di sostanze per contrastare l'infezione.
Fluimucil Influenza e Raffreddore, oltre ad ABBASSARE LA FEBBRE, ALLEVIA I DOLORI e decongestiona i tessuti infiammati delle vie aeree. In questo modo il recupero dall'influenza può essere più veloce.
L'influenza è un'infezione sistemica di diversi apparati (prevalentemente quello respiratorio, anche se in alcuni casi sono presenti sintomi gastrointestinali e osteomuscolari), dovuta all'azione di una famiglia di virus, gli Orthomyxovirus, composta da numerosi virus in costante mutazione.
Nei segmenti di popolazione più vulnerabili (bambini sotto i 2 anni e anziani oltre i 70) o nel caso di ceppi particolarmente virulenti come quello che colpì il mondo nel 1918, possono insorgere complicazioni dovute a infezioni batteriche secondarie che possono portare addirittura alla morte; in condizioni normali, però, il corretto trattamento dei sintomi e, laddove necessario, la vaccinazione o il ricorso agli antibiotici contro le infezioni secondarie, permettono un normale decorso della malattia nel giro di una settimana circa.

In una persona altrimenti sana, il trattamento dell'influenza si basa sulla cura dei sintomi per alleviare il disagio, la congestione respiratoria e i dolori; ad esempio, il paracetamolo contenuto in Fluimucil Influenza e Raffreddore abbassa la temperatura corporea, oltre ad avere un'azione analgesica, procurando sollievo dal mal di testa e dai dolori a ossa e muscoli, mentre la pseudoefedrina cloridrato aiuta a decongestionare le mucose nasali infiammate dall'influenza.

In aggiunta alla terapia farmacologica con Fluimucil Influenza e Raffreddore, alcuni rimedi naturali, come l'assunzione di infusi a base di zenzero, oli essenziali di eucalipto e timo, o miele, possono contribuire ad alleviare i sintomi influenzali; inoltre, per garantire un decorso sereno e un'espulsione del catarro completa e rapida, si consiglia riposo assoluto e un'adeguata idratazione per reintegrare i liquidi persi.
Il tuo
Fluimucil
Puoi trovare il prodotto Fluimucil adatto a te.
Fattori di rischio
  • Stretto contatto con soggetti infetti
  • Ambienti affollati e poco arieggiati
  • Stress
  • Ridotte difese immunitarie
Consigli Utili per il trattamento
Trattare i sintomi per alleviare i disagi

Ricorrere alla vaccinazione se si appartiene alle categorie vulnerabili (anziani, bambini, malati cronici)

Dal momento che l'influenza è una malattia virale, non assumere antibiotici se non in caso di complicazione batterica

Qual è l'impatto del cambio di stagione sulle difese immunitarie?

Qual è l'impatto del cambio di stagione sulle difese immunitarie?

La fine di agosto e l'inizio di settembre è uno dei periodi più delicati per le nostre difese immunitarie. I motivi sono molti. Generalmente si torna dalle vacanze per ributtarsi negli impegni quotidiani, come il lavoro e la scuola. Le giornate iniziano a diventare più corte e com'è noto la luce solare ha un impatto importante sulla nostra salute, sia dal punto di vista fisico che psicologico. Inoltre iniziano ad arrivare i primi malanni di stagione e quest'anno dovremo fare i conti anche con Covid. Insomma è vietato farsi trovare impreparati.

Riprendere con le attività quotidiane incide sempre sull'umore con nervosismo e irritazione. Per questo è importante continuare a stare all'aria aperta e fare attività fisica moderata. Si può decidere ad esempio di fare ogni sera una passeggiata a passo veloce di mezz'ora in mezzo al verde - va bene anche un parco se vivete in città. Se potete, approfittate dei fine settimana o delle giornate libere per passare ancora qualche giorno in mezzo alla natura.

Il clima comincia a cambiare, le giornate diventano più fresche, a volte addirittura fredde al mattino e alla sera. Il cambiamento di temperature impone al nostro metabolismo e alle nostre difese immunitarie un aggiustamento. La situazione può diventare delicata perché cominciano a circolare i virus parainfluenzali, che causano raffreddore e mal di gola e contro i quali non esistono farmaci specifici. La vera influenza generalmente arriva a ottobre. Diventa quindi ancora più importante avere il sistema immunitario in ordine.
Il cambio brusco di temperatura può mandare in tilt le nostre difese. Ecco perché dobbiamo sempre vestirci a cipolla, in modo da non sentire caldo e sudare nelle ore centrali della giornata e non avere freddo la sera e la mattina.

A settembre è facile anche dover affrontare i virus intestinali. Si tratta in genere del rotavirus, che colpiscono principalmente i bambini e gli anziani. I sintomi sono diarrea, crampi addominali, nausea e in alcuni casi anche vomito. Di solito l'influenza intestinale passa da sola, senza che sia necessario somministrare farmaci. Bisogna però reintegrare i liquidi e i sali minerali persi.

Idratarsi bene e assumere cibi come frutta e verdura di stagione carichi di vitamine e sali minerali è importante per le nostre difese immunitarie. Le regole da seguire per una corretta alimentazione prevedono una dieta varia, leggera ma nutriente. La frutta e la verdura vanno mangiate possibilmente fresche e crude, perché diverse vitamine, come ad esempio la C e la E, temono il calore e quindi la cottura. Tra i sali minerali, quello più importante per fare aumentare le difese immunitarie è lo zinco. Se ne trova in buone quantità in diversi alimenti come i frutti di mare, il pesce azzurro, le uova, i legumi, la carne, la frutta secca. Anche il selenio gioca un ruolo fondamentale a supporto del sistema immunitario. Si trova nella frutta secca, nel pesce e nella carne, nei latticini, nelle uova e nel riso integrale. Ci sono poi alimenti cosiddetti rafforzati, che non conterrebbero sali minerali in natura, ma che sono stati arricchiti di queste molecole.

Riposare bene è la chiave per stare bene. È importante ascoltare il nostro corpo e se ci sentiamo stanchi dobbiamo andare a letto prima. Giusto concederci anche delle piccole pause pomeridiane se ne abbiamo la possibilità. Anche dedicarsi a passatempi tranquilli, come la lettura, l'ascolto della musica e la meditazione possono essere di grande aiuto.

Theme picker


Nota: vi rendiamo attenti sul fatto che state per lasciare il sito www.fluimucil.ch. Zambon Svizzera SA non ha alcuna influenza sui contenuti e sul concetto delle pagine linkate e declina quindi ogni responsabilità.

continua