COME CURARE

Mal d'orecchio in estate: perché viene e come si cura

Mal d'orecchio in estate: perché viene e come si cura

Tra un tuffo in piscina e una nuotata in mare può capitare di avvertire un fastidio all'orecchio che, con il passare delle ore, può trasformarsi in dolore acuto. Che sia quella salata o quella ricca di cloro, poco importa: l'acqua penetra nei condotti che, macerati e gonfi, iniziano a ostruirsi. Si creano così le condizioni favorevoli alla moltiplicazione dei batteri che, a lungo andare, provocano infezione e, di conseguenza, otite.

Come si può intervenire, in questi casi? Durante la fase acuta del disturbo bisogna assolutamente evitare di fare il bagno ed è necessario, durante la doccia quotidiana, cercare di non fare entrare l'acqua nell'orecchio dolente. Bisogna consultare uno specialista, il quale generalmente prescrive delle gocce da applicare localmente con cortisone e antibiotico. Per combattere il dolore, invece, si può prendere un analgesico con ibuprofene o paracetamolo, che hanno anche azione antinfiammatoria.

Anche i cambi improvvisi di pressione, come quelli che si verificano durante un viaggio in aereo, possono causare infiammazione, e quindi dolore, all'orecchio. Se la pressione all'interno del velivolo, infatti, aumenta troppo velocemente, la tuba di Eustachio non è in grado di reagire a questo sbalzo. Insorge, dunque, una retrazione della membrana timpanica da cui derivano l’ovattamento e il dolore. 

Per prevenire questo fenomeno bisognerebbe mantenere una buona capacità di compensazione masticando o deglutendo frequentemente (un chewing-gum o una caramella sono l'ideale). Nel caso in cui il dolore comparisse comunque, si può optare per gocce topiche antidolorifiche, che iniziano a fare effetto nel giro di pochi minuti. 

Theme picker

Il tuo
Fluimucil
Puoi trovare il prodotto Fluimucil adatto a te.
Sintomi e Disturbi
Puoi scoprire di più sui malanni di stagione.
Per saperne di più
Notizie e approfondimenti utili per te.

Nota: vi rendiamo attenti sul fatto che state per lasciare il sito www.fluimucil.ch. Zambon Svizzera SA non ha alcuna influenza sui contenuti e sul concetto delle pagine linkate e declina quindi ogni responsabilità.

continua