it-ITen-US
GRAVIDANZA

Mangiare sano per due: l'alimentazione giusta in gravidanza

Mangiare sano per due: l'alimentazione giusta in gravidanza

Si sente dire spesso in giro che, durante la gravidanza, una futura mamma debba “mangiare per due”: assicurare cioè un giusto apporto calorico, di certo maggiore rispetto alla norma (indicativamente 200 kcal in piùal giorno), per  garantire il corretto e pieno sviluppo del nascituro.

Questo concetto è di certo vero, ma c’è di più. Non si tratta solo di “mangiare per due persone”, bensì di fornire al bambino tutti i nutrienti di cui necessita, e nell’adeguata quantità di cui ha bisogno per crescere bene ed essere pronto alla sua nuova vita.

Come alimentare sé stesse e il proprio piccolo? Innanzitutto bisogna dare la precedenza ai cibi proteici, che forniscono i “mattoni” del nostro corpo; è infatti della massima importanza assumere le giuste dosi di tutti gli aminoacidi essenziali, ovvero gli aminoacidi che il nostro corpo non è in grado di sintetizzare da sé. Sebbene sia comunemente ritenuto che questi nutrienti siano contenuti esclusivamente nei cibi di origine animale, anche le mamme vegetariane o vegane possono seguire la propria scelta alimentare e contemporaneamente dare al proprio bimbo tutto ciò di cui ha bisogno per crescere sano; dovranno solo stare attente a bilanciare con attenzione gli alimenti scelti, in modo da variare la propria dieta e assumere gli aminoacidi essenziali dalle fonti non animali (in linea di massima, basterà mangiare insieme cibi, come i legumi e i cereali, che li contengono).

Sembra quasi superfluo sottolineare l’importanza delle vitamine e dei minerali per la salute di mamma e bimbo, quindi frutta e verdura sono da consumare in grandi quantità, purché siano fresche; al contrario, non è così scontata la rilevanza dei lipidi nella dieta in gravidanza. I cibi grassi, purché assunti con moderazione e oculatezza (meglio i grassi vegetali, più assimilabili e meno rischiosi, di quelli animali, pesanti e insalubri se assunti in misura eccessiva), sono importanti nell’aiutare la trasmissione di altri nutrimenti fondamentali come ad esempio le vitamine A, D, E e K.

I carboidrati sono importanti per il sostentamento e l’apporto calorico, ma sono tra i principali responsabili dell’eccessivo aumento di peso, che potrebbe essere nocivo per madre e figlio. In linea di massima, gli amidi sono da preferirsi agli zuccheri semplici per la loro assimilazione controllata e dilazionata e il conseguente senso di sazietà più perdurante.
In ogni caso, gli zuccheri raffinati (dolciumi, bevande gassate, etc.) sono da evitare; il consumo di bevande stimolanti (caffè e tè) deve essere ridotto e cauto, mentre gli alcolici sono assolutamente off-limits, per i gravi rischi dell’esposizione del feto all’alcool.

Infine, alcuni accorgimenti di massima: è preferibile mangiare non troppo ma farlo spesso (4-5 pasti al giorno) per un apporto regolare di nutrienti; bere molta acqua, ovviamente è importantissimo; gli alimenti freschi sono da prediligere per mantenere intatte le proprietà nutritive e assicurare una crescita forte e sana al nascituro.

Theme picker

Il tuo
Fluimucil
Puoi trovare il prodotto Fluimucil adatto a te.
Sintomi e Disturbi
Puoi scoprire di più sui malanni di stagione.

Nota: vi rendiamo attenti sul fatto che state per lasciare il sito www.fluimucil.ch. Zambon Svizzera SA non ha alcuna influenza sui contenuti e sul concetto delle pagine linkate e declina quindi ogni responsabilità.

continua